Back to All Events

Presentazione del libro L’avventura di uno spettatore. Italo Calvino e il cinema nell’ambito di una serata dedicata a Pino Zac

Martedì 14 giugno serata dedicata a Pino Zac, in collaborazione con Cineclub Detour e sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia, corso di Reportage. Alle 20.30 Silvia Tarquini presenta il libro L’avventura di uno spettatore. Italo Calvino e il cinema, a cura di Lorenzo Pellizzari (2015). Alle 21.00, proiezione del documentario di Massimo Denaro ZAC, i fiori del Male (2015, 65′), prodotto dalla sede Abruzzo del CSC, corso di Reportage, dedicato al grande disegnatore satirico nato a Trapani e abruzzese di adozione, regista del film di animazione tratto da Calvino Il cavaliere inesistente, fondatore e anima de «Il Male». Proveniente dalla redazione del «Canard Enchaîné», Zac è il talent scout che inaugura una nuova stagione di satira italiana che arriva sino ad oggi. Sarà presente in sala, con Massimo Denaro, il gruppo storico del «Male»: Riccardo Mannelli, Roberto Perini, Vauro Senesi, Vincino, Drahomira Biligova.

Tuesday 14 June: evening in honour of Pino Zac, with the collaboration of theCineclub Detour and the Abruzzo section of the Centro Sperimentale di Cinematografia, reportage course. At 8.30 p.m., Silvia Tarquini will present the book L’avventura di uno spettatore. Italo Calvino e il cinema, edited by Lorenzo Pellizzari (2015). At 9 p.m., the documentary by Massimo Denaro ZAC, i fiori del Male (2015, 65′), produced by the Abruzzo section of the CSC, reportage course, in honour of the great cartoonist, born at Trapani but Abruzzese by adoption, director of the animated feature inspired by Calvino’s Il cavaliere inesistente, founder and leader of “Il Male”. From the editorial staff of “Canard Enchaîné”, Zac is the talent scout who will inaugurate a new season of Italian satire down to the present. Together with Massimo Denaro, the evening will include the historic team of “Il Male”: Riccardo Mannelli, Roberto Perini, Vauro Senesi, Vincino, Drahomira Biligova.