Il teatro dei luoghi. Lo spettacolo generato dalla realtà

front cover_teatro_luoghi_alta.jpg
front cover_teatro_luoghi_alta.jpg

Il teatro dei luoghi. Lo spettacolo generato dalla realtà

21.90

Fabrizio Crisafulli analizza in questo libro i caratteri e le modalità operative di quel particolare tipo di ricerca che ha chiamato “teatro dei luoghi”, a oltre vent’anni dalla sua prima formulazione. Un lavoro nel quale il “luogo” e l’insieme delle relazioni che lo costituiscono vengono assunti dall’autore come matrici della propria creazione teatrale, in tutti i suoi aspetti: la drammaturgia, il corpo, la parola, lo spazio, la luce, il suono, la tecnica. La necessità di questa ricerca, il suo riportare l’attenzione sui luoghi, le realtà locali, la prossimità, si è riaffermata nel corso degli anni per l’accrescersi delle questioni legate allo sviluppo mediatico, alla perdita di contatto della vita quotidiana con i luoghi, e per le criticità che le forme di comunicazione a distanza e i social network creano, accanto a nuove opportunità, sul piano delle relazioni umane e dei modi di sentire lo spazio. Anche l’uso delle nuove tecnologie, nel lavoro di Crisafulli, deriva da un ascolto profondo dei siti. Il volume fa definitivamente luce sul fatto che il “teatro dei luoghi” – nell’uso comune a volte inteso (e frainteso) semplicemente come teatro che si svolge fuori dagli edifici teatrali – non è definito dallo spazio dove si realizza lo spettacolo, ma dall’idea stessa di “luogo” e dal modo specifico in cui il lavoro si relaziona al sito, in qualsiasi posto si svolga. E descrive, attraverso riflessioni ed esempi concreti, un modo radicalmente nuovo di concepire e fare il teatro. 

COMPRA SU AMAZON

The direct shopping service is not available. We prefer to sell through an Amazon affiliation . Buy the book you desire here, choosing the Amazon of your country. Thanks

«Da molti anni ormai la ricerca di Crisafulli si è orientata verso un’analisi delle modalità d’impiego della luce, utilizzata sia in funzione spazio-temporale sia come elemento drammaturgico nella costruzione dello spettacolo. Particolarmente interessanti per l’originalità dell’assunto sono gli interventi legati al progetto del cosiddetto teatro dei luoghi, nel quale un luogo reale, esplorato nelle sue caratteristiche tipologiche e nella sua identità, è assunto come testo e matrice del lavoro. […] Un percorso visionario che salda gli eventi in atto allo spirito e alle memorie del luogo». Silvana Sinisi in "XXI Secolo", Enciclopedia Treccani, Roma, 2009