Le ombre cantano e parlano. Vol. I Saggio Il passaggio dal muto al sonoro nel cinema italiano attraverso i periodici d'epoca (1927-1932) (Volume 1)

le ombre 1.jpg
le ombre 1.jpg

Le ombre cantano e parlano. Vol. I Saggio Il passaggio dal muto al sonoro nel cinema italiano attraverso i periodici d'epoca (1927-1932) (Volume 1)

24.00

È un periodo convulso e controverso quello della transizione dal muto al sonoro che, a cavallo tra la fine degli anni ’20 e l’inizio degli anni ’30, rivoluziona e trasforma la scena della cinematografia mondiale, con specificità nazionali, spesso ancora da approfondire. L’intento di questo libro – frutto di un’ampia ricerca di dottorato svolta all’inizio del nuovo millennio presso l’Università degli Studi di Roma Tre – è quello di indagare, in Italia, il passaggio dal cinema silenzioso delle origini, in cui le ombre vagano sullo schermo come pesci muti in un acquario, ai nuovi fonofilm, in cui si canta e si parla, ed è pertanto necessario non solo essere fotogenici, ma anche fonogenici. A far da supporto a questa indagine ed esplorazione sono soprattutto le riviste e i periodici cinematografici nazionali d’epoca, analizzati a partire dal 1927 – anno della prima proiezione americana del "Cantante di jazz", pellicola che notoriamente decreta la nascita ufficiale e internazionale del cinema sonoro – fino al 1932, data di adozione del doppiaggio in Italia. Queste testate documentano l’evento, nonché l’avvento della cinematografia parlata, e ne costituiscono una preziosa mappatura. Film come "Napoli che canta", "Rotaie", "La canzone dell’amore", "Resurrectio", "Nerone", "La tavola dei poveri", "La scala", "La segretaria privata", "La telefonista", "Due cuori felici", "La stella del cinema" sono stati scelti e studiati come casi significativi e rappresentativi delle questioni messe in campo dal sonoro.

vai al vol. II Apparati: qui

COMPRA SU AMAZON

The direct shopping service is not available. We prefer to sell through an Amazon affiliation . Buy the book you desire here, choosing the Amazon of your country